TOUR GUIDATO ARMENIA – FASCINO ARMENO

0
Tour di gruppo
Da€1,630.00
Tour di gruppo
Da€1,630.00
Richiedi Info
 
Nome e Cognome*
Email*
Telefono*
Data (se ci sono più partenze)
Partenza da (se ci sono più luoghi di partenza)
Messaggio (num persone; bambini...)
Ho letto e compreso l'informativa sulla privacy*
Aggiungi alla Lista dei Desideri

Per aggiungere il tour alla tua lista, devi essere registrato

5711

Ultimi Tour Pubblicati

BIKE TOUR IN MAREMMA

WEEK END MARE ISOLA DEL GIGLIO

Perchè prenotare con noi?

  • Consulenza dedicata
  • Accompagnatori professionisti
  • Assistenza clienti
  • Professionalità certificata
  • Assicurazioni incluse

Hai Domande?

Se hai qualche dubbio non esitare a contattarci, il nostro team di esperti sarà lieto di aiutarti

Leggi anche…

Una vacanza nelle Langhe: cosa fare e vedere
Quando andare e cosa vedere in Canada
Quando andare e cosa vedere negli USA
Le Isole Canarie
Lago della Columbia Britannica in Canada
Dove e quando partire per un viaggio – Da Luglio a Dicembre
9 giorni/8 notti
Partenze : 10 - 18 Ottobre 2021
Armenia
Min Partecipanti : 10
TOUR GUIDATO ARMENIA
10-18 Ottobre 2021

Viaggio in Armenia.Terra di reminiscenze bibliche, dai richiami nostalgici di un passato glorioso, terra di aneliti di libertà e di lotte di sopravvivenza. Terra di cime innevate, di laghi sospesi nell’azzurro, di ruvide pietre scolpite a merletto. L’Armenia è la patria di uno dei popoli più antichi del Vicino Oriente, con una sua distinta fisionomia etnica, linguistica, politica e culturale. L’Armenia tramanda una storia di oltre 25 secoli e vanta un patrimonio artistico-culturale ben superiore in proporzione alla grandezza del suo territorio. Una terra contesa e contrastata da dispute ed invasioni che ha ottenuto lo stato di indipendenza nel 1991. Il territorio si estende tra il Mar Nero ed il Mar Caspio, la popolazione originaria della terra dell’Ararat, su cui secondo la Bibbia sarebbe approdata l’Arca di Noè. Crocevia di scambi commerciali sulla Via della Seta e terra di invasione di potenti imperi, l’Armenia ha saputo conservare nei secoli la sua unicità.

Un viaggio in Armenia è un viaggio nel passato, nella storia più recondita, nella tradizione più profonda. Un viaggio in Armenia è anche sinonimo di riflessione, contemplazione e ammirazione della natura. Il punto di partenza e punto di ritorno in questo itinerario è  Yerevan, la capitale. Da qui, si diramano diverse escursioni per scoprire le bellezze monumentali e paesaggistiche dell’Armenia. Intraprendendo ogni giorno una direzione diversa visiteremo i monasteri più interessanti, i luoghi più scenografici e torneremo, quindi, solo in serata a Yerevan.

ITINERARIO

1° giornoITALIA - YEREVAN

Partenza dall’Italia per Yerevan con volo di linea Lufthansa via Francoforte. Arrivo all’aeroporto internazionale Zvartnots. Trasferimento in albergo, assegnazione delle camere tempo a disposizione per il riposo.

2° giornoYEREVAN-GARNI-GEGHARD-YEREVAN

Prima colazione in hotel. Mattinata inizio della visita con sosta all’Arco di Yeghishe Charents da dove si ha una splendida vista del Monte Ararat; proseguimento con la visita al Tempio pagano di Garni, dedicato al Dio Sole, dalle classiche linee ellenistiche, l’unico esempio esistente in Armenia. Visita di questo centro di cultura ellenistica e romana, antica residenza dei reali armeni della Dinastia Arshakuni, con i resti della muraglia del terzo secolo a.C. ed i bagni reali (IV secolo d.C.). Escursione in 4×4 nella gola di Garni (iscritta nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco), per ammirare una bellissima formazione  naturale di colonne  basalto chiamato la “Sinfonia delle Pietre”,  create dal lento passaggio della lava. A nord-est di Garni, più in alto della gola del fiume Azat, c’è un magnifico monumento dell’architettura armena,  il monastero di Geghard, iscritto nella lista del Patrimonio Mondiale UNESCO,  ubicato in un profondo canyon molto spettacolare: per metà costruito dentro la roccia e risalente, secondo la tradizione, al IV secolo. E’   rinomato per conservare la santa lancia con la quale venne trafisso il costato di Cristo. La santa lancia venne portata in Armenia dai due apostoli Taddeo e Bartolomeo e fu conservata a lungo nel monastero di Ghegard. Pranzo da una famiglia locale a Garni dove potete avere l’opportunità di partecipare alla preparazione del pane armeno,  il Lavash, pane molto sottile, di solito venduto in forme molto grandi. Di solito viene cotto in un forno sotto terra detto‘‘tonir’’). Nel 2015 il Lavash è stato inserito nella lista dei Patrimoni orali e immateriali dell’UNESCO. Qui possiamo anche assaggiare il classico‘‘fast food’’ armeno: lavash e formaggio. Rientro a Yerevan. Cena libera Pernottamento.

3° giornoYEREVAN

Prima colazione. Giornata dedicata alle visite della capitale nazionale a partire dalla Piazza della Repubblica, il fulcro nevralgico della città dove si affacciano i palazzi governativi. Si percorrerà a piedi l’elegante via Abovyan, fino all’Opera, al lago del cigno. Proseguimento in pullman verso il Parco della Vittoria. Visita del monumento Mair Hayastan, la Madre dell’Armenia, da dove si ammira una panoramica della città. Proseguimento per il Museo degli antichi manoscritti Matenadaran, dove sono conservati importanti manoscritti di illustri studiosi ed i primi libri stampati in Armenia risalenti al XVI secolo. Pranzo in ristorante. Visita del Memoriale Tsitsernakaberd e del Museo dedicato alle vittime del genocidio armeno del 1915. Visita di Cascade, museo d’arte contemporanea a cielo aperto. Un’ opera d’arte urbana, viva, molto frequentata dagli abitanti. Sosta alla statua di Davide di Sasun  (è stata nominata come la miglior  statua equestre dall’ Unesco). Si conclude la giornata con la visita alla Cattedrale di San Gregorio (inaugurata nel 2001) e ad un mercato locale. Cena libera e pernottamento.

4° giornoYEREVAN - KHOR VIRAP - NORAVANK - YEREVAN

Prima colazione in hotel. Partenza per Khor Virap (301 a. C), che significa “fosso profondo”, è un   famoso luogo di pellegrinaggio, visitato anche da Papa Giovanni Paolo II. Il  Monastero che sorge nel luogo di prigionia di San Gregorio Illuminatore, a cui si deve la conversione dell’Armenia al cristianesimo. Dal Monastero, arroccato sul colle,  si gode di una splendida vista del biblico  Monte Ararat, sito in territorio turco. Partenza per la regione di Vayots Dzor. Attraversando un canyon di 8 km. di lunghezza si va a visitare il meraviglioso complesso monastico di Noravank (XII e XIII secolo) posto in una spettacolare posizione sull’orlo di un precipizio. Pranzo in ristorante. Visita alla casa di creatore di Duduk. Il duduk è un antico strumento musicale tradizionale armeno, folk. Si tratta di un aerofono ad ancia doppia e appartiene alla famiglia dei legni. In seguito alla diaspora armena, lo strumento si è diffuso in gran parte dell’Europa orientale e del Medio Oriente (per esempio Serbia e Bulgaria). Il nome corrente “duduk” è una deformazione di “dudka”, che indica uno strumento simile appartenente alla tradizione russa. Nella musica curda accompagnava talvolta i canti dei Dengbej. Duduk e il suo suono sono stati inseriti nella lista Patrimoni orali e immateriali dell’UNESCO. Rientro a Yerevan. Cena libera e pernottamento.

5° GiornoYEREVAN-ASHTARAK-AMBERD-SAGHMOSSAVANK-GYUMRI

Prima colazione in hotel e check-out. Partenza in pullman per la regione di Aragatsotn. Visita di Amberd, chiamata “fortezza tra le nuvole” per la sua collocazione elevata a 2300 m. sopra il livello del mare, sulle pendici del Monte Aragats. Il castello- fortezza  principesco di Amberd è stato costruito dal 9° al 13° secolo  (a seconda della partenza e delle condizioni climatiche quando la strada è chiusa a causa di neve, la visita sarà sostituita con la visita di Basilica di Mughni). Proseguimento delle visite al Convento di Hovhannavank e al complesso religioso di Saghmossavank. Sagmossamvank si traduce come “monastero di salmi”. Si trova sopra la spettacolare gola di Qasagh, da dove si apre una bellissima vista su tutta la gola e sul monte Ararat. Pranzo in ristorante. L’ultima tappa sarà ad Ashtarak, presso la più piccola chiesetta panarmena di Karmravor;  si visita poi  l’antico Ponte Ashtarak, costruito nel XVII secolo con una struttura a tre arcate. Da questo punto potremo ammirare la meravigliosa gola del fiume Kasakh. Nel tardo pomeriggio si reca alla volta della regione di Shirak, nel nord overst del paese, al confine con la Turchia. Arrivo a Gyumri, la seconda città dell’Armenia attuale dopo la capitale Yerevan. Sistemazione delle camere in albergo.  Cena libera e pernottamento a Gyumri.

 

6° GiornoGYUMRI-MARMASHEN-HARICHAVANK-YEREVAN

Dopo la prima colazione in albergo ed il check-out si effettuerà una breve passeggiata nel centro storico della città e visita al Museo Etnografico di Gyumri. Partenza per visitare il monastero di Marmashen (X XIII secolo) non lontano da Gyumri, nella vallata del fiume Akhuryan. Questo complesso monastico appartiene alla famosa scuola di architettura di Ani nota per costruzioni in tufo rosa. Pranzo in ristorante. Proseguimento per il Monastero di Harichavank (VII secolo). Dopo la visita di Harichavank si rientra alla regione di Aragatsotsn, recentemente diventata molto famosa per le sue cantine, che producono vini di alta qualità con uve particolari. Visita alla cantina Armas, degustazione e cena presso la cantina  (km 45 da Yerevan, 1 h circa). Rientro a Yerevan. Sistemazione in albergo. Pernottamento.

7° giornoYEREVAN-LAGO SEVAN-GOSHAVANK-YEREVAN

Prima colazione in hotel. Partenza in pullman per il Lago Sevan che si trova 2.000 metri al di sopra del livello del mare, uno dei laghi di acqua al dolce più elevati al mondo. Durante il tragitto sosta e visita alla statua di Akhtamar. Arrivo, e visita del complesso religioso di Goshavank (XII-XIII) che comprende una chiesa principale e due più piccole dedicate a San Gregorio di Narek e San Gregorio l’illuminatore. Pranzo in ristorante. Proseguimento verso il villaggio di Noraduz che ospita un antico cimitero costellato di khachkars (tipiche croci scolpite su pietra, uniche dell’Armenia). Rientro a Yerevan.

8° giornoYEREVAN (ETCHMIAZDIN)

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita del Complesso di Etchmiazdin, vero e proprio centro spirituale del Cristianesimo in Armenia: visita della Cattedrale dall’esterno, il più antico tempio cristiano del Paese e residenza ufficiale del Katolikos, il capo supremo della Chiesa Armena. Visita alla chiesa di S. Hripsime, costruita attorno all’anno 618 dal Patriarca Komitas sul sito in cui sorgeva il mausoleo contenente le reliquie della santa; anche questo splendido monumento è stato incluso tra i Patrimoni dell’Umanità dall’Unesco ed è considerato una delle 7 meraviglie dell’Armenia.  Nel pomeriggio, visita alle rovine di Zvartnots (chiuso il lunedì) con il Tempio del Paradiso degli Angeli del VII secolo, la perla dell’architettura armena del 7° secolo, iscritto nel Patrimonio UNESCO. Rientro a Yerevan. Pranzo in ristorante. Visita del Museo Statale di Storia – un grande museo la cui ricca collezione di reperti archeologici permette una conoscenza approfondita della storia di questo Paese dai primi insediamenti preistorici umani fino al XIX secolo. Visita al Vernissage. Visita alla famosa distilleria dell’Ararat Brandy per la degustazione del famoso  cognac. Cena libera e pernottamento.

9° giornoYEREVAN – ITALIA

In tempo utile trasferimento in aeroporto. Partenza per l’Italia con voli di linea Lufthansa via Francofore. Fine dei servizi.

Partenza di gruppo

Prezzo per persona a partire da
€ 1630,00
minimo 10 persone

La Quota comprende

  • Volo intercontinentale dall’Italia in classe economica
  • Hotel su base camera doppia standard
  • 8 notti in mezza pensione
  • Trasferimenti, visite e ingressi
  • Guida parlante italiano per tutta la durata del viaggio
  • Assicurazione medico bagaglio

La Quota Non comprende

  • Tasse aeroportuali
  • Extras in genere e tutto quanto non incluso alla voce “La Quota comprende”
  • Assicurazione annullamento
  • Tampone prima del rientro in Italia € 30,00
  • Le tasse per macchine fotografiche o videocamere
Altre 8 persone sono interessate a questo tour!