BARCELLONA – CITY BREAK

0
Prezzo
Da€275.00
Prezzo
Da€275.00
Richiedi Info
 
Nome e Cognome*
Email*
Telefono*
Data (se ci sono più partenze)
Partenza da (se ci sono più luoghi di partenza)
Messaggio (num persone; bambini...)
Ho letto e compreso l'informativa sulla privacy*
Aggiungi alla Lista dei Desideri

Per aggiungere il tour alla tua lista, devi essere registrato

5724

Ultimi Tour Pubblicati

Perchè prenotare con noi?

  • Consulenza dedicata
  • Accompagnatori professionisti
  • Assistenza clienti
  • Professionalità certificata
  • Assicurazioni incluse

Hai Domande?

Se hai qualche dubbio non esitare a contattarci, il nostro team di esperti sarà lieto di aiutarti

Leggi anche…

Martinica, Guadalupe e Reunion – un angolo di Europa tra i Caraibi e l’Oceano Indiano
Pesci della barriera corallina del Mar Rosso
Cosa fare e vedere nella regione del Mar Rosso
Il Mar Rosso Dove e Quando andare
3 Giorni a Vienna: L’itinerario Perfetto
Praga paesaggio invernale
Dove festeggiare il Capodanno, in Europa e nel Mondo
5 giorni/4 notti
Partenze : Novembre-Dicembre 2021
Spagna
Min Partecipanti : 2
BARCELLONA
Novembre-Dicembre 2021

Barcellona città da visitare per i suoi musei pieni di tesori inestimabili, per i meravigliosi edifici e per la sua atmosfera sempre allegra e briosa. È la città che in ogni suo angolo ricorda il suo artista più grande, Antoni Gaudì che ha lasciato il segno indelebile del Modernismo catalano. 

I NOSTRI SUGGERIMENTI

LA RAMBLA

È il viale pedonale più famoso di Barcellona e, nonostante sia il più turistico, non potete perdere la passeggiata lungo la Rambla che si estende per 1,2 km fino al mare. All’ombra dei platani, barcellonesi e stranieri si affollano, a qualsiasi ora del giorno e della notte, tra caffè, ristoranti, chioschi, edicole, artisti di strada, musicisti, mimi e statue viventi su quest’ampia strada pedonale. Alzando lo sguardo, sui lati del viale vedrete alcuni dei luoghi iconici della città, come il Gran Teatre del Liceu, il Mercat de la Boqueria, un grande mosaico di Miró e diverse gallerie d’arte.

LA SAGRADA FAMILIA

È l’ultimo capolavoro modernista di Antoni Gaudí, ancora incompiuto dopo oltre un secolo dall’inizio della costruzione. Il tempio di Barcellona in stile gotico si slancia verso l’alto come le cattedrali medievali a cui s’ispira, suscitando un effetto straniante nel visitatore, come di fronte alle altre opere di Gaudí. Il progetto dell’architetto catalano prevedeva un tempio lungo 95 m e largo 60 m in cui potessero sedere 13.000 persone, con 12 torri lungo le facciate.

PARC GUËLL

L’imprenditore Eusebi Güell affidò a Gaudí l’incarico di progettare una città in miniatura con case di prestigio circondate da giardini paesaggistici. Il risultato fu un mondo visionario dichiarato poi patrimonio dell’Unesco. Il Parc Guëll vide la luce nel 1900. Riconoscerete l’ingresso per la porta di ferro ma soprattutto per i due edifici fiabeschi, la scalinata d’accesso poi è sorvegliata da una salamandra ricoperta di mosaici e così arriverete alla Sala Hipóstila, detta anche Tempio Dorico, una foresta di 88 colonne di pietra. Nel parco troverete anche la Casa-Museu di Gaudí, ma soprattutto non perdete il Banc de Trencadís, una lunghissima panchina rivestita di mosaici di piastrelle dalle linee curve che corre lungo il perimetro del belvedere da cui ammirare tutta Barcellona. 

LA PEDRERA

È un altro capolavoro di Gaudí, realizzato tra il 1905 e il 1910 con l’intento di superare per bellezza e stravaganza qualsiasi altropalazzo dell’Eixample. Affacciato sull’elegante Passeig de Gràcia, questa creatura curvilinea chiamata ufficialmente Casa Milà, dal nome del committente, è più nota come La Pedrera (cava di pietra) per la sua facciata irregolare in pietra grigia. Già dall’esterno La Pedrera mostra i segni distintivi di Gaudí: la facciata ondulata come una scogliera, i motivi surreali dei balconi in ferro battuto e gli archi catenari simili a ingressi di caverne. Le curve morbide e i dettagli sorprendenti si rincorrono anche negli interni. Visitate, dunque, El Pis de la Pedrera, l’appartamento padronale, che vi darà un’idea di come viveva una famiglia dell’alta borghesia catalana a inizio Novecento. Non perdete il tetto dove svettano bizzarri comignoli che assomigliano a cavalieri medievali. 

CASA BATTLÓ

Casa Batlló è sicuramente uno degli edifici residenziali più eccentrici d’Europa. A Gaudí fu commissionato il rinnovamento di questo edificio su Passeig de Gràcia che riconoscerete per la facciata costellata di mattonelle azzurre, malva e verdi, balconcini e cornici ondulate, sormontati da un tetto irregolare rivestito di piastrelle azzurre e una torretta solitaria. Gaudí non amava la linea retta, quindi anche Casa Batlló è un turbinio di morbide curve, spirali e forme oniriche tra vetri colorati e le infinite sfumature di blu mare. Casa Batlló, inoltre, è anche chiamata “casa delle ossa” o “casa del drago”, perché i balconi assomigliano a teschi e il tetto rappresenta San Giorgio che vince il drago. Infine, Casa Batlló insieme alle vicine Casa Amatller e Casa Lleó Morera, forma la cosiddetta Manzana de la Discordia, il pomo della discordia, perché si contendono il titolo di casa più bella. 

MUSEO NACIONAL D’ART DE CATALUNYA

La monumentale architettura neobarocca del Palau Nacional, costruito sulle pendici del Montjuïc per l’Esposizione Internazionale del 1929, ospita il Museu Nacional d’Art de Catalunya. Qui è raccolta un’impressionante collezione che spazia dall’Alto Medioevo agli inizi del XX secolo, ripercorrendo mille anni di produzione artistica della Catalogna che è un mondo a sé stante rispetto al resto della Spagna. Da non perdere la sezione dedicata all’arte romanica con affreschi, grandi pale d’altare e sculture in legno salvati dalle chiese in rovina sui Pirenei. 

TIBIDABO

Non perdete la salita al Tibidabo, un monte a ridosso del centro di Barcellona, ci sono la Chiesa di San Giovanni Bosco e il luna park più antico di Spagna (e il secondo in Europa) che si chiama Tibidabo, come la montagna. Da quassù la vista sulla città è spettacolare. 

PARCO DEL LABIRINTO D’HORTA

Il parco del labirinto d’Horta è il parco più antico di Barcellona ed è famoso per il suo intricato labirinto di cipressi e siepi di tuglie. Oltre al labirinto però ci sono colori, un ninfeo, una grotta e il giardino dei bossi, popolato da sculture a forma di anmali che piace tanto ai bambini.

Partenza individuale

ROMA

Prezzo per persona a partire da
€ 275,00
minimo 2 persone

La Quota comprende

  • Volo a/r da Roma
  • Bagaglio a mano da 10kg
  • 4 notti in hotel 3 stelle, trattamento di pernottamento e prima colazione
  • Assicurazione medica

La Quota Non comprende

  • Pasti e bevande
  • Assicurazione annullamento
  • Extras in genere e tutto quanto non incluso alla voce “La Quota comprende”
Altre 9 persone sono interessate a questo tour!