Alla scoperta della regione Abruzzo

L’Abruzzo ha tutto: meravigliosi laghi, la costa adriatica, parchi incontaminati, catene montuose mozzafiato, magici borghi medievali, tutte le varietà di natura, clima e paesaggi.
La regione è ricca di flora e fauna diversificate e di animali rari, come l’orso bruno, il lupo appenninico o il camoscio d’Abruzzo.

L’Abruzzo è una regione del centro Italia, incastonata tra gli Appennini e la costa adriatica, a solo un paio d’ore di distanza da Roma ed è conosciuto come “il polmone verde d’Europa” per i suoi tre Parchi Nazionali, un Parco Regionale e diverse riserve naturali.

Durante l’inverno, l’Abruzzo offre ottime stazioni sciistiche che, in passato, hanno attirato star come Alberto Tomba e Deborah Compagnoni oltre alle finali della Coppa Europea di sci alpino nel 2005/2006. Si può sciare a Campo Felice, Ovindoli, Prati di Tivo, Prato Selva, Gran Sasso, Monte Piselli, Passolanciano e Campo di Giove in Maiella e Pescasseroli.

Rocca Calascio
Rocca Calascio

In primavera potrai sdraiarti su una spiaggia della Costa dei Trabocchi, poi passeggiare per le strade di una delle perle di questa zona, il comune di Vasto, e nel giro di un’ora ritrovarti in cima a una delle stazioni sciistiche del Parco Nazionale della Majella.
Durante l’estate, puoi sempre fare escursioni o passeggiate in uno dei parchi regionali e raggiungere favolose frazioni (come Rocca Calascio con la chiesa di Santa Maria della Pietà e Santo Stefano di Sessanio) e viste panoramiche del Gran Sasso (Campo Imperatore) oppure rilassarti sulle spiagge del Turchino, di Punta Aderci, di Alba Adriatica o di Roseto delgli Abruzzi.

Potrai immergerti nella cultura locale, assaporare la cucina variegata che cambia dalla spiaggia alla montagna e scoprire le capitali italiane della pasta (Fara San Martino), dei confetti (Sulmona) e della ceramica (Castelli). Per non parlare di Scanno, Roccascalegna, Civitella del Tronto…

La Costa dei Trabocchi

Un mare azzurro accarezza una costa di 70 chilometri che si estende da Ortona a San Salvo in provincia di Chieti, conosciuta come Costa dei Trabocchi, antiche macchine da pesca su palafitta per la raccolta di reti da pesca dette appunto trabocchi. Queste piattaforme di legno si estendono sul mare, consentendo ai pescatori di raggiungere in sicurezza le acque profonde dove molte varietà di pesci sono più abbondanti.

Molti di queste hanno resistito alla forza del mare, e sono ancora gestiti da generazioni di pescatori che li hanno trasformati in ristoranti.

Un altro incantevole e ancora ben conservato dono del passato è l’Abbazia di San Giovanni in Venere. Situata su una collina nei pressi di Fossacesia e costruita sul sito di un tempio romano, è una meravigliosa abbazia e luogo sacro di arte, pace e preghiera, un grande esempio di stile romanico e gotico italiano. La sua posizione privilegiata offre un’incredibile vista sul mare Adriatico da nord a sud.

La Costa dei Trabocchi
La Costa dei Trabocchi

Vasto, l'antica città romana e le sue incantevoli spiagge

Vasto è una cittadina collinare che si affaccia sul mare Adriatico nel sud dell’Abruzzo. Il centro storico è un incantevole borgo medievale con splendidi edifici risalenti al XV secolo.

Facendo una passeggiata da Piazza Rossetti, vedrai il Castello Caldoresco, la Cattedrale di San Giuseppe con la sua facciata romanica e Palazzo d’Avalos, esempio di architettura rinascimentale abruzzese della seconda metà del Cinquecento: qui puoi visitare i suoi musei e i giardini in stile napoletano. Se continui a vagare per gli stretti vicoli ti ritroverai senza parole davanti alla vista sul golfo con alle spalle questi antichi edifici.

Vasto è anche nota per la varietà delle sue spiagge. Scendendo dal centro antico si raggiunge Vasto Marina, rinomata meta di villeggiatura ricca di numerosi stabilimenti balneari. Se prosegui verso nord lungo la costa, la natura ti sorprenderà con un punto roccioso e le sue acque cristalline: questa è la gemma nascosta di San Nicola.

Più avanti lungo la costa, oltre il faro di Punta Penna (il secondo faro più alto d’Italia) c’è un’altra spiaggia, ancora più tranquilla, vicino alla riserva naturale di Punta Aderci da cui prende il nome, che è stata inserita dal Telegraph come una delle 10 spiagge italiane più belle per il 2018.

Passolanciano-Majelletta, sci ed escursionismo con vista mare

Hai mai sciato con vista mare? Passolanciano–Majelletta è una stazione sciistica che offre uno scenario unico a quasi 2000 metri di altitudine, affacciata sulla costa adriatica.
In primavera ed estate questa zona è anche un luogo ideale per fare escursioni, passeggiare tra paesaggi incredibili e scoprire eremi solitari e remoti incastonati nel fianco roccioso della montagna.

I paesaggi mozzafiato e i tesori del Parco Nazionale della Majella

Il Parco Nazionale della Majella è uno dei tre parchi nazionali della regione, insieme al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e al Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

È uno degli ecosistemi appenninici meglio conservati, fatto di quasi 150km quadrati di montagne immacolate e canyon da godere.

Nei mesi più caldi, i suoi sentieri escursionistici sono l’attività ideale per chi ama i grandi spazi aperti.

Sono entrambi così suggestivi che, circa 800 anni fa, il futuro papa Celestino V li scelse come luoghi di meditazione e preghiera.

Fara San Martino, il regno della pasta italiana

L’Abruzzo ha anche una lunga storia di pastificazione. Situato nel Parco Nazionale della Majella, il caratteristico borgo di Fara San Martino è noto per il sapore caratteristico e la qualità della sua pasta. Ospita tre dei marchi di pasta di fascia alta più conosciuti: De Cecco, Delverde e Cocco.

Fara San Martino è nota anche per le sue “gole”
, situate a pochi minuti dal paese, uno dei canyon più lunghi d’Italia (9 miglia), un meraviglioso sentiero per passeggiate e picnic.

L'atmosfera medievale di Roccascalegna e del suo castello

Roccascalegna è un borgo medievale perfettamente conservato, adagiato sullo sperone del monte. È noto soprattutto per il suo castello del XVI secolo, che sorge su una roccia calcarea, che deve essere visto per crederci.
Ci sono più di 50 castelli solo in Abruzzo, ma questo è sicuramente uno dei più imponenti.
È un posto da non perdere per chiunque visiti l’Abruzzo.

Il castello di Roccascalegna
Il castello di Roccascalegna - © fondoambiente.it

Sulmona, capitale dei “confetti”

Sulmona è una ridente cittadina situata ai piedi della Majella, circondata da montagne, dove convivono storia antica e una forte tradizione di dolci colorati che ne fanno uno dei borghi più famosi d’Abruzzo.
Nato come Sulmo, paese dei Peligni (antico popolo italico), fu poi possedimento romano e diede i natali ad Ovidio, poeta romano del I secolo.
Oggi è famosa per essere la capitale dei confetti. Le sue strade sono adornate da coloratissimi mazzi, che puoi acquistare in qualsiasi gusto immaginabile: Nutella, tiramisù, ricotta e pera, frutti di bosco, nocciola e tutto ciò che ti viene in mente.

Il magico borgo e il lago di Scanno

Scanno è considerato uno dei borghi più belli d’Italia: è un magico paese collinare in una posizione molto panoramica circondato dal bosco, accarezzato dal lago che ne prende il nome, e in parte situato all’interno dei confini del Parco Nazionale d’Abruzzo.
Il suo centro storico è un intreccio di vicoli, strade e case antiche da esplorare.
Lo stesso lago tocca Villalago, un minuscolo paese situato a 15 minuti da Scanno, noto soprattutto per l’Eremo di San Domenico, una piccola chiesa immersa nella pace e nella bellezza della natura.

Parco Nazionale d'Abruzzo, nel cuore della natura

Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise è un territorio di 50.000 ettari nel cuore dell’Appennino centrale tra le regioni Abruzzo, Lazio e Molise.
Ospita 25 comuni, di cui due tra i più conosciuti sono Pescasseroli – rinomata stazione sciistica d’inverno ottimo campo base nei mesi più caldi per esplorare la flora e la fauna del paesaggio forestale – e Civitella Alfedena, situata in una zona abitata dal lupo appenninico e dalla lince.

Il Parco è la meta ideale per chi vuole vivere una pausa dalle città affollate e immergersi nel cuore della natura, facendo una passeggiata o un giro in macchina attraverso gli affascinanti sentieri da cui è abbastanza comune vedere la fauna locale.

Gli orsi del parco nazionale dell'Abruzzo
Parco Nazionale dell'Abruzzo - © Luigi Felice/ Courtesy Salviamo l'Orso

I favolosi borghi e gli scorci panoramici del Gran Sasso

Il Gran Sasso d’Italia è un massiccio montuoso la cui vetta principale, il Corno Grande, è la montagna più alta dell’Italia centrale. Si trova nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, altro luogo ideale per escursioni e “caccia ai borghi” come Santo Stefano di Sessanio, dove al fine di tutelare l’antica architettura del borgo che è stata prevalentemente lasciata in abbandono, negli ultimi 15 anni, molte case e strutture sono state restaurate e trasformate in case di vacanza.

A pochi minuti da Santo Stefano di Sessanio c’è un’altra tappa da non perdere della zona: è la fortezza militare del XII secolo di Rocca Calascio, che si erge orgogliosamente in mezzo al nulla, e offre i panorami più gloriosi del la campagna e le montagne circostanti. Non c’è da stupirsi perché, tra gli altri, sia stato scelto come set per Il Nome della Rosa, con Sean Connery, e per Lady Hawke, con Michelle Pfeiffer.
A proposito di scenari panoramici, Campo Imperatore, l’alpeggio più grande e più alto della regione, è un’altra tappa obbligata per chi visita l’Abruzzo. La magia, la storia, i colori e l’armonia dei dintorni vi lasceranno senza parole tutto l’anno.

Gran Sasso
Gran Sasso

Civitella del Tronto e la sua imponente fortezza

Civitella del Tronto è un’altra incantevole cittadina del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Ospita la più grande fortezza d’Italia e la seconda più grande d’Europa, che offre viste a 360° su tre diverse catene montuose, il paese sottostante e il mare Adriatico: assolutamente mozzafiato.

Dopo aver ammirato questa incredibile architettura militare, potrai passeggiare giù per la collina ed esplorare tutte le strade e i vicoli del piccolo borgo e cercare di inserirti nella strada più piccola d’Italia, che si chiama “ruetta”.

Castelli, la patria delle ceramiche dipinte a mano

Castelli (situato all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga) è la capitale della versione abruzzese delle ceramiche decorative, raccolte dalla nobiltà d’Europa per secoli.

Maiolica è il nome dato alla ceramica con smalti di colore chiaro e questi pezzi dipinti a mano dai colori vivaci sono famosi per la loro caratteristica “pentacromia”, una tavolozza di cinque colori di giallo, verde, blu, arancione e marrone.

La Riviera delle Palme

La Riviera delle Palme è situata nella Marche ma si estende fino al confine con l’ Abruzzo, sulla costa del Mare Adriatico.
La Riviera della Palme è fiancheggiata da lunghe spiagge sabbiose circondate da un mare azzurro. È una bellissima area naturale con una ricca vegetazione, con bellissimi oleandri e fino a ottomila palme. Pertanto, è uno dei luoghi più apprezzati per trascorrere una splendida vacanza al mare.

L’Aquila

L’Aquila, oggi capoluogo dell’Abruzzo, si trova in una valle tranquilla, racchiusa in modo sicuro tra le sue mura medievali. Attorno a questa città, fondata nel XIII secolo, sorgono gli Appennini.
Le strade tortuose, le chiese barocche, gli edifici rinascimentali e le bellissime piazze di questa città ti affascineranno. Sede dell’Università dell’Aquila, di una sinfonia e di un istituto di cinema, L’Aquila brilla di cultura.
A poca distanza si trovano il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Nel corso dei secoli, i terremoti hanno sconvolto questa città, eventi traumatici che hanno distrutto i suoi edifici. Ma L’Aquila ha ricostruito, più di una volta e per questo la città è sinonimo di resilienza.
Tra le cose più belle da visitare, non perdere la Fontana delle Novantanove Cannelle, Basilica di Santa Maria di Collemaggio, Museo Nazionale d’Abruzzo, Basilica di San Bernardino da Siena, la Fontana Luminosa, La Chiesa di San Silvestro, l’antica città romana di Amiternum a pochi km di distanza e la Cattedrale Metropolitana dei Santi Massimo e Giorgio semidistrutta dal terremoto del 2009 e ancora inagibile.

Pronto a partire?

Prenota la tua prossima vacanza al mare in Italia

Montagna Italia

ABRUZZO MONTAGNA OVINDOLI

8 giorni/7 notti
Partenze : 17/08 - 12/09
Abruzzo
Min Partecipanti : 2
Da€335.00
0
Dettagli

Leave a Reply

Seguici su Facebook

Leggi anche…

6 buoni motivi per viaggiare in gruppo
Speciale Dubai EXPO 2020
Dubai – Quando andare – Come muoversi e cosa vedere
Dove e quando partire per un viaggio – Da Gennaio a Giugno
coppia di sposi in spiaggia
8 motivi per prenotare in agenzia di viaggi il tuo viaggio di nozze

Ultimi Tour Pubblicati

WEEK END MARE ISOLA DEL GIGLIO

BIKE TOUR IN MAREMMA

PEDALANDO IN MAREMMA

Hai Domande?

Se hai qualche dubbio non esitare a contattarci, il nostro team di esperti sarà lieto di aiutarti

Iscriviti alla Newsletter