Il Mar Rosso Dove e Quando andare

Il Mar Rosso si trova tra la costa nord-orientale dell’Africa e la penisola arabica e bagna Egitto, Israele,Giordania, Arabia Saudita, Yemen, Gibuti, Eritrea e Sudan. Nonostante alcuni di questi paesi siano non visitabili a causa di guerre e scontri politici, il Mar Rosso egiziano è una destinazione pacifica e senza conflitti.

Quando ci riferiamo alla costa egiziana del Mar Rosso, in realtà stiamo parlando di due aree principali: la parte costiera orientale dell’Egitto nel Continente Africano e la costa orientale della penisola del Sinai, più turistica e più visitata della costa occidentale.

Otto paesi si affacciano sul Mar Rosso, ma l’Egitto è quello che vanta i resort migliori e più accessibili. Giordania e Israele hanno minuscoli frammenti di costa ed entrambi hanno città che vantano spiagge,immersioni, resort, ma non sono paragonabili alle centinaia e centinaia di km di bellissime spiagge del Mar Rosso Egiziano.

Sulla costa occidentale del Mar Rosso, quella continentale, le destinazioni balneari principali sono Ain Sokhna, Ras Gharib, El Gouna, Hurghada, Somna Bay, Safaga, Quseer e Marsa Alam.

Alcune di queste non sono destinazioni per turisti stranieri, ma sono considerate dagli egiziani come destinazioni turistiche perché sono sulla costa e hanno alcuni hotel e alcune infrastrutture turistiche come ristoranti e fermate degli autobus e simili. Ras Gharib, Safaga, Ain Sokhna e Quseer rientrano esattamente in questa categoria.

El Gouna, Hurghada, Soma Bay e Marsa Alam sono 4 delle principali destinazioni turistiche lungo la costa del Mar Rosso dell’Egitto vero e proprio.

Marsa Alam

Un tempo piccolo villaggio di pescatori sulla costa occidentale del Mar Rosso, Marsa Alam è oggi una località turistica in rapido e continuo sviluppo grazie anche alla costruzione di un aeroporto internazionale.

Considerato un vero e proprio paradiso delle vacanze, con le sue palme e le spettacolari mangrovie, è la meta preferita degli amanti del windsurf, dello snorkeling e delle immersioni subacquee: le acque cristalline e i chilometri di barriera corallina sono infatti popolati da numerosi animali e piante dai colori spettacolari.

I migliori punti di immersione a Marsa Alam sono ancora relativamente tranquilli, consentendo ai turisti di scoprire in tutta tranquillità giardini sotterranei, barriere coralline e numerosi relitti disseminati in tutta l’area.

Numerose sono le gite organizzate nei dintorni per coloro che desiderano unire l’avventura nel deserto alla vacanza al mare. Una delle più interessanti è un safari su un veicolo a quattro ruote motrici o quad in un vero villaggio beduino. Il tour, che può durare mezza giornata o una giornata intera, si conclude con un barbecue al suono di musiche beduine e balli tradizionali.
Con Supertravel, puoi anche prenotare escursioni nel deserto a dorso di cammello! Oppure un safari nel deserto al tramonto o un safari nel deserto in quad al mattino.

Solitamente i turisti del Mar Rosso amano combinare una rilassante vacanza al mare con una visita ai monumenti dell’Antico Egitto.
Puoi prenotare prima di partire, una gita di un giorno da Marsa Alam a Luxor, che dura circa quattro ore.
Puoi anche prenotare un volo per Il Cairo per godere dei tesori dell’Antico Egitto che vanno dalle piramidi e la Sfinge alle vaste collezioni del Museo Egizio.

Un’altra visita interessante è alle rovine degli antichi insediamenti minerari di smeraldo nella zona montuosa del deserto orientale a sud-ovest di Marsa Alam, nelle aree di Wadi Gimal, Wadi Sikeit, Wadi Nuqrus e Gebel Zabara. Queste miniere furono ampiamente sfruttate in epoca romana e tolemaica e costituirono il complesso minerario più famoso e attivo del mondo antico. Questa pietra preziosa, molto usata dai Faraoni, era considerata un simbolo di eternità e potere.

Non lontano da Marsa Alam si trovano i resti dell’antico porto romano di Myos Hormos, un tempo la principale porta d’ingresso dell’Impero Romano in India e un porto dove si trovano ancora oggi manufatti romani ben conservati. Oltre a questi, nella zona di Wadi Hammamat si trovano circa 200 incisioni rupestri risalenti a 4000 anni fa, che raffigurano tradizionali barche di canna dirette verso il fiume Nilo.
Wadi Hammamat è famoso anche per la Pietra di Bekhen, roccia di colore verde considerata sacra fin
dall’antichità, utilizzata per realizzare coppe, statue e sarcofagi, ritrovata in gran numero nelle piramidi, nelle tombe e nei templi.

Estremamente interessanti sono gli oggetti di artigianato locale, in particolare nei mercatini, che offrononon solo vari souvenir, ma anche tappeti fatti a mano magnificamente colorati.

Più a nord lungo la costa si trova Soma Bay, una località costiera a 45 km dall’aeroporto internazionale di Hurghada. La comunità autonoma di Soma Bay è una penisola luga circa 5 km e larga 2 e vi si accede tramite una strada privata attraverso un unico cancello d’ingresso controllato. Le compagnie alberghiere internzaionali vi hanno costruito nuovi e lussuosi resort.

Marsa Alam

Hurgada

Un po’ più a nord di Soma Bay si trova Hurghada, la più grande città lungo la costa egiziana del Mar Rosso sul lato africano.
Hurghada è molto popolare ed è la seconda destinazione più venduta nel Mar Rosso dopo Sharm el Sheikh nella penisola del Sinai.

Hurghada è accessibile, da Il Cairo, sia su strada che in aereo: è a circa cinque ore di auto dal Cairo e a quattro ore di auto da Luxor, quindi è possibile costruire degli itinerari senza dover per forza spostarsi con un volo interno.

Hurghada è la località di villeggiatura più antica d’Egitto. Al largo c’è il colorato e bizzarro mondo di coralli e pesci del Mar Rosso che per primo ha portato Hurghada all’attenzione mondiale mentre, sulla terraferma, l’ex piccolo insediamento di pescatori si è trasformato in una città turistica che si rivolge direttamente al turismo occidentale.

Per gli europei questa è una meta invernale privilegiata, con spiagge di sabbia bianca e cieli blu in abbondanza durante tutto l’anno.

Anche qui, come a Marsa Alam, oltre al relax sulla spiaggia sono molte le attività da fare che prevedono immersioni sulla barriera corallina, escursioni nel deserto (in quad o con il cammello), uscite in barca alle isole Giftun, o una visita a Hurghada Marina, un’appendice elegante e moderna al quartiere centrale di Sigala. Da quando è stato aperto, è diventato una delle principali mete gastronomiche della città e si anima dopo il tramonto.

Hurganda

La Penisola del Sinai

La più grande e famosa località turistica del Mar Rosso è Sharm el Sheikh.
Situata sulla punta meridionale è di gran lunga l’area più sviluppata della penisola del Sinai.

Sharm ha attrezzature e scuole per immersioni subacquee e sport acquatici davvero avanzate, proprio per gli alti livelli di turismo.
Da Sharm puoi facilmente spostarti in aereo a Il Cairo, Hurgada e Luxor con voli molto frequenti oppure andare in una delle altre località balneari popolari ma più piccole lungo il Golfo di Aqaba sulla costa orientale del Sinai come Dahab o Nuweiba.
Queste due città costiere sono davvero tranquille, rilassate e meno costose del resto dell’Egitto. Sono conosciute per avere un’atmosfera da spiaggia senza in confort occidentali: se questo è ciò che cerchi, adorerai Dahab e Nuweiba.

Sharm el-Sheikh è il principale centro turistico della penisola del Sinai e una delle migliori destinazioni per le immersioni al mondo.

Sono state le attrazioni turistiche sottomarine del Mar Rosso, in particolare le acque del Parco Marino di Ras Mohammed appena a sud della città, che hanno messo “Sharm” al centro del turismo nel Sinai e per chiunque sia appassionato di vita subacquea e stia pianificando una vacanza.

Sharm è anche una delle migliori destinazioni in Egitto se vuoi semplicemente rilassarti sulla spiaggia: anche chi non pratica immersioni troverà molte cose da fare dato che da Sharm sono raggiungibili in giornata molte delle attrazioni storiche e naturali della penisola del Sinai.

È infine particolarmente apprezzata per le vacanze in famiglia grazie agli eccellenti servizi offerti.

Che tu sia qui per la sabbia o per la vita marina, Sharm el-Sheikh è un’ottima scelta per una vacanza in spiaggia prima o dopo aver esplorato i siti archeologici e le piramidi nel resto del paese.

Monte Sinai

Qual è il periodo migliore per visitare la costa del Mar Rosso?

La costa egiziana del Mar Rosso gode di un caldo sole tutto l’anno. In estate le giornate sono calde e soleggiate con temperature a luglio dai 30 ai 40°C. Tuttavia, le brezze marine dovrebbero limitare il troppo caldo. La primavera e l’autunno sono ottimi periodi in cui andare, con mari caldi e tanto sole. Le giornate invernali sono ancora calde ma la sera può fare fresco, con minime notturne intorno agli 8°C a gennaio.

Il clima dell'Egitto

L’Egitto è caldo e secco quasi tutto l’anno, con il nord che ha un clima più fresco durante l’inverno da dicembre a febbraio. I mesi invernali vedono temperature piacevoli che vanno dai circa 20°C a Il Cairo ai 26°C ad Assuan.

In estate fa molto caldo, con temperature che vanno dai 30°C sulla costa mediterranea ai 50°C ad Assuan e Abu Simbel.

La maggior parte della pioggia cade ad Alessandria mentre al sud non piove quasi mai. La piovosità media ad Assuan è di 10 mm in cinque anni.

Nel deserto il caldo è intollerabile durante il giorno, mentre le notti sono molto fredde. Gran parte del paese è interessata dal khamsin, un vento secco e caldo che soffia dal deserto occidentale tra marzo e aprile, coprendo tutto di una polvere sottile.

Alta e bassa stagione in Egitto

L’alta stagione turistica in Egitto è l’inverno (da dicembre a febbraio), quando le temperature più fresche rendono lle visite molto più confortevoli. L’estate (da giugno ad agosto) è la bassa stagione nella maggior parte del paese, tranne lungo le coste, e i prezzi tendono ad allinearsi all’afflusso dei turisti.

L’estate al Cairo è molto calda e afosa, ad Assan e Luxor ancora di più, con temperature diurne intorno ai 40°C.
Tuttavia, se desideri una vacanza in spiaggia, l’estate è il momento giusto per dirigersi verso il Mar Rosso o le spiagge del sud del Sinai. L’inverno è il periodo migliore per visitare Luxor e Assuan, anche se le temperature più fresche portano anche maggiori folle. Probabilmente il periodo ideale per esplorare l’Egitto è la primavera (da marzo a maggio) o l’autunno (da settembre a novembre).

Pronto a partire?

Prenota la tua prossima vacanza con Supertravel

SOGGIORNO MARE
Barriera corallina Sharm

MAR ROSSO MARSA ALAM

8 giorni/7 notti
Partenze : Gennaio 2022
Egitto
Min Partecipanti : 2
Da€775.00
0
Dettagli
SOGGIORNO MARE
Barriera corallina Sharm

MAR ROSSO SHARM EL SHEIKH VERATOUR

8 giorni/7 notti
Partenze : Gennaio 2022
Egitto
Min Partecipanti : 2
Da€900.00
0
Dettagli
SOGGIORNO MARE
pesci del Mar Rosso

MAR ROSSO SHARM EL SHEIKH VALTUR

8 giorni/7 notti
Partenze : Gennaio 2022
Egitto
Min Partecipanti : 2
Da€915.00
0
Dettagli
Viaggio di Gruppo

Gerusalemme – Tour di Gruppo

5 giorni/4 notti
Partenze : 1 Dicembre 2021
Gerusalemme
Min Partecipanti : 15
Da€1,412.00
0
Dettagli

Leggi anche...