Le spiagge più belle della Sicilia

Alcune delle spiagge più belle d’Italia circondano le coste della Sicilia, lambite dalle acque turchesi del Mediterraneo che sono abbastanza calde per fare il bagno da metà maggio fino ad ottobre.

Se alcune spiagge sono all’interno di riserve naturali con solo servizi turistici di base, altre sono completamente attrezzate con il tipico stabilimento balneare, dove è possibile noleggiare un lettino e utilizzare gli spogliatoi, le docce e i servizi igienici.

Ovunque tu vada, ci saranno tratti di spiaggia libera dove potrai lasciare un asciugamano per reclamare il tuo posto per prendere il sole.

Leggi anche: Cosa vedere in Sicilia

© www.charmingsicily.com

La varietà di spiagge della Sicilia ti consente di scegliere un luogo solitario in una riserva naturale, un’idilliaca spiaggia su un’isoletta vicino ad un centro turistico (l’Isola Bella di Taormina per esempio), oppure una spiaggia proprio ai piedi del trafficato centro cittadino, come a Cefalù.
Molte spiagge sono circondate da paesaggi costieri mozzafiato, come le spettacolari scogliere a gradoni sopra la spiaggia di Scala dei Turchi.

San Vito Lo Capo

La località balneare della costa occidentale di San Vito Lo Capo è popolare per una buona ragione: ha una bellissima spiaggia di fine sabbia bianca e mare limpido Bandiera Blu. La piccola ma vivace cittadina si trova in una baia a mezzaluna dominata dalla vetta scoscesa del Monte Monaco.

San Vito Lo Capo © www.siciliaoggi.com

Non c’è da stupirsi che sia una delle migliori destinazioni balneari in Italia.

La posizione vicino alla Riserva Naturale dello Zingaro, sulla costa nord-occidentale della Sicilia, gli conferisce un’aria di remoto isolamento, mentre la moderna cittadina offre luoghi di soggiorno e numerose opzioni per la ristorazione, con una scena après-beach dolce e rilassata . Non è in posizione centrale per le gite di un giorno, anche se puoi arrivarci anche in autobus da Palermo o Trapani.

Qui puoi esplorare la riserva naturale seguendo i suoi sentieri escursionistici o fare un giro in barca per scoprire la vita marina e le spiagge nascoste delle calette.

San Vito Lo Capo è nota per la sua flotta da pesca e il cous cous di pesce.

Isola Bella, Taormina

Direttamente sotto la ripida costa di Taormina, la minuscola isola di Isola Bella è protetta come riserva naturale del WWF, un idilliaco ciuffo di roccia verdeggiante collegato alla terraferma da una striscia di spiaggia rocciosa.
A causa della superficie irregolare, probabilmente dovrai noleggiare una sedia a sdraio da uno dei beach club e indossare scarpe, soprattutto se hai intenzione di percorrere il sentiero intorno all’isola.

Isola Bella Il gioiello di Taormina © IgorZh - Shutterstock.com

L’acqua poco profonda intorno all’isola è di un ricco azzurro ceruleo e la sua limpidezza la rende un luogo perfetto per lo snorkeling. Puoi anche noleggiare un kayak per esplorare l’isola e la costa.

Il modo più semplice per raggiungere la spiaggia da Taormina è con la funivia, con un tratto di 10 minuti. Troverai altre spiagge lungo la costa sotto la città, ma nessuna così panoramica come quella di Isola Bella.

Mondello

Ti mescolerai con la gente del posto sulla famosa spiaggia di Palermo, a circa 20 minuti di auto dal capoluogo siciliano. Lo stabilimento balneare in stile Art Nouveau con il suo molo e gli spogliatoi colorati danno all’intera scena l’atmosfera delle signorili località balneari europee di un secolo fa.

Adiacente alla spiaggia si trova l’antico villaggio di pescatori, con le sue barche colorate e diversi ristoranti con pescato del giorno.

Oltre le file di sedie a sdraio in affitto, troverai un’ampia area libera con sabbia bianca, solitamente affollata di famiglie in piena estate. L’acqua è poco profonda, adatta ai bambini e popolare per lo snorkeling. In spiaggia è inoltre possibile noleggiare l’attrezzatura da windsurf.

Cefalù

A Cefalù, sulla costa settentrionale della Sicilia, è facile combinare le visite turistiche con il tempo da trascorrere in spiaggia. La lunga spiaggia sabbiosa, protetta da un frangiflutti, si trova proprio ai piedi del centro storico, con la sua cattedrale normanna e le tortuose stradine in pietra. La via pedonale dello shopping, Corso Ruggero, parallela alla riva è facilmente raggiungibile e il colorato porto di pescatori è in vista della spiaggia che ha un’area libera insieme alle solite file di sedie a sdraio a noleggio.

Cefalù

Oltre a nuotare e prendere il sole, la spiaggia e il porto turistico sono un avamposto per sport acquatici ed escursioni, tra cui snorkeling in acque particolarmente limpide, crociere in barca a vela e tour in paddleboard per esplorare le vicine grotte marine.

Cefalù è una scelta particolarmente buona per le famiglie, con acque tranquille e poco profonde e tante altre attività per fare una vacanza a tutto tondo.
Se non hai visto il film Nuovo Cinema Paradiso del 1988 di Giuseppe Tornatore, dovresti vederlo prima di visitare Cefalù: la maggior parte delle scene è stata girata lì.

Scala dei Turchi

A sud dell’isola, vicino ad Agrigento si trova lo scenario più impressionante di qualsiasi spiaggia siciliana: l’imponente formazione rocciosa della Scala dei Turchi, una roccia bianca formata da marne in strati sfuggenti che si sono erose fino a sembrare una gigantesca scalinata. Il nome si riferisce alle frequenti incursioni dei pirati arabi, le cui navi spesso si nascondevano al loro riparo (un’altra storia è che usassero i gradini come approdo per salire a terra).

Scala dei Turchi

Le spiagge si trovano ai lati delle scale e sono tra le mete preferite dalle famiglie per le loro placide acque poco profonde.

La Scala dei Turchi ha negli ultimi anni guadagnato maggiore attenzione come attrazione turistica, dopo essere stata inclusa in uno dei libri del Commissario Montalbano di Andrea Camilleri.

A soli 15 chilometri da Scala dei Turchi si trovano gli straordinari templi greci di Agrigento, uno dei posti migliori da visitare in Sicilia.

Torre Salsa

Una delle spiagge più lunghe della Sicilia, Torre Salsa si trova all’interno di una riserva naturale amministrata dal WWF, priva di stabilimenti balneari e servizi turistici. Niente file di sedie a sdraio, niente chioschi di cibo, solo sei chilometri di sabbia dorata incontaminata sotto scogliere di gesso bianco.

Siculiana, la spiaggia di Torre Salsa © Pinterest

Sebbene si trovi tra due delle attrazioni più visitate della Sicilia, le antiche rovine greche di Agrigento e Selinunte, la spiaggia è ignorata dalla maggior parte dei turisti e da molti locali che preferiscono spiagge più attrezzate. Anche la strada sterrata che attraversa la riserva scoraggia molti, ma vale la pena arrivare fin qui per coloro che preferiscono la solitudine e un ambiente naturale incontaminato. Anche ad agosto qui troverai poca gente.

Le acque circostanti sono incontaminate come la spiaggia, con una limpidezza e un’abbondanza di vita marina che le rende famose per lo snorkeling e le immersioni subacquee. I sentieri attraverso la riserva conducono a splendidi panorami sulle montagne e sulla costa.

Prenota in anticipo passeggiate guidate nella natura attraverso il ricco habitat della fauna selvatica.

La spiaggia di Sampieri

Anche se ha avuto un ruolo in uno dei libri del Commissario Montalbano, le rovine di una fabbrica di mattoni dei primi del 1900 potrebbero non sembrare un paesaggio promettente. Ma la sua sagoma lungo la riva aggiunge una nota piacevolmente inquietante allo scenario dietro questa spiaggia di quattro chilometri.

La spiaggia di Sampieri © Wikipedia

L’ampio tratto di spiaggia sabbiosa inizia in un piccolo villaggio di pescatori ed è fiancheggiato da pinete e dune. L’acqua è bassa e calma e la folla è rara, anche se la spiaggia è vicina alle città di Ragusa e Modica. Avrai bisogno della macchina per arrivare qui.

Sulla spiaggia ci sono ombrelloni e lettini in affitto e docce, ma c’è poco altro.
Poco più avanti troverai un’altra lunga spiaggia sabbiosa, vicino al villaggio di Donnalucata e più avanti ancora c’è una riserva naturale con sentieri tra le dune per altre aree balneabili.

Calamosche

All’interno della riserva faunistica di Vendicari, sulla costa orientale della Sicilia vicino a Siracusa, Calamosche è una bellissima insenatura sabbiosa delimitata da due promontori. Queste pareti rocciose, scavate da grotte e costellate di mirto e altri arbusti selvatici, creano un selvaggio contrasto con la spiaggia di 200 metri di sabbia fine e liscia. L’acqua è bassa, limpida, blu brillante e calma.

Calamosche © Sicilia.info

Calamosche è la più nota delle spiagge della Riserva di Vendicari, ma i sentieri lungo la riva conducono ad altri tratti di litorale sabbioso tra gli affioramenti rocciosi. Passeggiando nella riserva si possono osservare fenicotteri, aironi e cicogne nelle zone umide, importante tappa migratoria tra l’Africa e il nord Europa.

Isola della Correnti e Fontane Bianche

All’estremità meridionale della Sicilia, le acque del Mar Ionio incontrano quelle del Mediterraneo e le sabbie fini dell’Isola delle Correnti sono modellate dalle correnti opposte. Qui l’acqua limpida è di un colore più chiaro e le correnti causano più onde di quante ne troverai sulle spiagge settentrionali della Sicilia.

Nonostante la lunga spiaggia sia dotata di alcuni servizi, tra cui docce e un ristorante, non è molto attrezzata e non è facile da raggiungere senza l’auto, il che significa che è solitamente poco affollata.

Isola delle Correnti © milanolife.it

Per maggiori attività e servizi, la spiaggia di Fontane Bianche dista circa 19 chilometri da Siracusa ed è facilmente raggiungibile anche in treno. Sebbene non sia particolarmente panoramica, è una scelta popolare per le famiglie, con sabbia fine, un dolce pendio verso il mare e tanto spazio giochi per i bambini.

Lido di Noto

Nell’estremo angolo sud-est della Sicilia si trova la fantastica spiaggia di San Lorenzo dove la soffice sabbia gialla incontra acque poco profonde. C’è un lido con servizi per famiglie e parcheggio auto disponibile.

San Lorenzo è appena fuori dai confini della Riserva Naturale di Vendicari, quindi se ti senti attivo ci sono alcune splendide passeggiate costiere disponibili, così come spiagge più piccole e incontaminate come la bella Calamosche.

Lido di Noto - © Sicilia.info

Il rovescio della medaglia è che è molto affollato nei fine settimana a causa della sua vicinanza a Siracusa ed è soggetto a alghe sulla spiaggia.

San Leone

La città di San Leone, sulla costa meridionale della Sicilia vicino ad Agrigento, è un felice mix di spiagge sviluppate e vivaci e coste sabbiose con dune per coloro che preferiscono più solitudine. Ogni spiaggia sembra condurre ad un’altra lungo il litorale, da San Leone a Porto Empedocle ed oltre.

La sera, le spiagge si trasformano in caffè e locali notturni, sempre con qualcosa per tutti i gusti e tutte le età, dai club rumorosi ai tranquilli piano bat e persino due luna park per bambini. La gente del posto e i turisti si uniscono per guardare il tramonto mentre passeggiano sul Lungomare Falcone e Borsellino fiancheggiato da palme lungo la riva. Diversi chilometri di spiaggia sono liberi al pubblico.

San Leone © marinas.com

A sud di San Leone, il Viale delle Dune è un’area naturale di dune e vegetazione autoctona che si estende per diversi chilometri lungo il litorale basso.Dovuto al vento, le spiagge sono frequentate dagli amanti del windsurf.

Scopello, Trapani

Questo sonnolento tratto di costa sul lato nord-ovest dell’isola, in provincia di Trapani, è roccioso e pittoresco. È questo il luogo che ha ispirato Omero a scrivere della vasta bellezza della Sicilia nell’Odissea. Storiche tonnare risalenti al XIII secolo punteggiano la zona, tra cui la Tonnara di Scopello. Acque turchesi e blu indaco inondano le baie circostanti, quindi è facile trascorrere lunghe giornate baciate dal sole sdraiati sugli scogli.
L’ingresso a questa spiaggia costa circa 10€, ma la quota include l’accesso al museo, un tour e un lettino.

Scopello © Sicilia.info

Spiaggia del Bue Marino, Favignana

A Favignana, isola delle Egadi, troverai una serie di grotte e cave ricavate da filari di rocce di tufo dorato. La spiaggia del Bue Marino prende il nome dalle foche monache che vivevano qui e più che una spiaggia è una superficie rocciosa dalla quale la gente del posto viene per tuffarsi.
Dirigiti qui in bicicletta (uno dei mezzi di trasporto più semplici dell’isola) e segui il percorso per trovare grotte segrete da occupare per l’intera giornata.

La spiaggia più bella d’Italia è la cala del Bue Marino © imperatoreblog.it

Scopri cosa vedere in Sicilia e le sue spiagge più belle con Supertravel. Fissa un appuntamento e vieni a trovarci nella nostra agenzia di viaggi di Grosseto per un preventivo gratuito.

Pronto a partire?

Prenota la tua prossima vacanza al mare in Italia

Mare Italia

SICILIA FLY AND DRIVE

10 giorni/9 notti
Partenze : 01/09-30/09
Sicilia
Min Partecipanti : 2
Da€740.00
0
Dettagli
Mare Italia

SICILIA CEFALÙ

8 giorni/7 notti
Partenze : 01/09-24/09
Sicilia
Min Partecipanti : 2
Da€695.00
0
Dettagli
Tour di gruppo

Tour Guidato in Sicilia – Il Bosco della Ficuzzella

9 giorni/8 notti
Partenze : 11-19 Settembre/05-13 ottobre
Sicilia
Min Partecipanti : 2
Il Bosco della Ficuzzella, prende il nome da un parco della Sicilia ed è un viaggio intenso, un tour unico attraverso la storia e la natura della Sicilia
Da€1,710.00
0
Dettagli

Leave a Reply

Seguici su Facebook

Leggi anche…

6 buoni motivi per viaggiare in gruppo
Speciale Dubai EXPO 2020
Dubai – Quando andare – Come muoversi e cosa vedere
Dove e quando partire per un viaggio – Da Gennaio a Giugno
coppia di sposi in spiaggia
8 motivi per prenotare in agenzia di viaggi il tuo viaggio di nozze

Ultimi Tour Pubblicati

WEEK END MARE ISOLA DEL GIGLIO

BIKE TOUR IN MAREMMA

PEDALANDO IN MAREMMA

Hai Domande?

Se hai qualche dubbio non esitare a contattarci, il nostro team di esperti sarà lieto di aiutarti

Iscriviti alla Newsletter