Login

Accedi

Dopo la creazione dell'account, sarai in grado di monitorare lo stato del tuo pagamento, monitorare la conferma e puoi anche valutare la tua esperienza dopo aver terminato il tour.
Username*
Password*
Conferma la Password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
Email*
Cellulare*
Paese*
* La creazione di un account significa che accetti i nostri Termini di servizio e la nostra Informativa sulla privacy.
Si prega di accettare tutti i termini e le condizioni prima di procedere al passaggio successivo

Sei già iscritto?

Login

Sud Africa: Quando andare e cosa vedere

Il Sudafrica è quel tipico posto che dopo esserci stato, ti rendi conto di aver avuto troppo poco tempo a disposizione per visitarlo. Sebbene sia famoso soprattutto per i safari, Cape Town e i Big Five, in realtà c’è molto altro da vedere.
I monti Drakensberg per esempio, sono attraversati da sentieri escursionistici e puoi anche andarci a cavallo, esplorare siti di antica arte rupestre o semplicemente goderti la vista dal tuo hotel.

Nel Western Cape poi ci sono decine di aziende vinicole facilmente raggiungibili da Città del Capo, e lungo la costa è comune avvistare le balene durante la loro migrazione dall’Antartide, da giugno a ottobre.

Sulla costa orientale, lungo le spiagge dell’Oceano Indiano, puoi fare surf di livello mondiale e immergerti con gli squali. Johannesburg è una città frenetica e diversificata,all’avanguardia nello stile mentre il fascino di Città del Capo è la sua cornice incredibilmente bella.

Per un rifugio dalla vita cittadina, il semideserto interno del Great Karoo si estende su circa il 40% del paese con vecchie pompe eoliche in legno che si ergono tra vaste pianure polverose e aspre colline ondulate.

Le Province del Sud Africa

Dai vigneti del Capo al Limpopo punteggiato di baobab, passando per i monti Karoo e il Drakensberg, il viaggio in Sud Africa è vario e gratificante. Potresti attraversare il Sud Africa in poche settimane, ma è meglio concentrarsi su una regione specifica.

Il Sud Africa è divisiso in 9 province: Western Cape, Northern Cape, Eastern Cape, KwaZulu-Natal, Free State, Gauteng, North West Province, Mpumalanga e Limpopo, ognuna delle quali ha validi motivi per essere visitata, che si tratti di fauna selvatica, spiagge, cultura o vita urbana.

Western Cape

Il Capo Occidentale è la provincia più montuosa e probabilmente la più bella del Sudafrica. Per molte persone il punto forte sono le Winelands (le zone di vigneti), dove è possibile concedersi ottimi abbinamenti enogastronomici mentre si banchetta visivamente con valli verdeggianti, montagne spettacolari e la bella architettura olandese del Capo.

Altrove, la Whale Coast è il posto migliore in cui viaggiare in Sud Africa per l’osservazione delle balene da terra in inverno, mentre la Garden Route è una strada panoramica lungo la N2 che si estende tra Cape Town e Port Elizabeth.

Eastern Cape

Stretto tra il Western Cape (Capo Occidentale) e il KwaZulu-Natal, l’Eastern Cape o Capo Orientale tende ad essere sottovalutato dai visitatori che viaggiano in Sud Africa.
Il relativo abbandono che ha subito come destinazione turistica è proprio il motivo del suo fascino. Puoi ammirare i tradizionali villaggi africani ed esplorare i 1.000 km di costa non sviluppata della regione.
Dal Parco Nazionale Addo Elephant alla storica cittadina di Port Elizabeth, questa provincia fuori dai sentieri battuti è una delle regioni più gratificanti del Sud Africa.

Northern Cape

Dalla solitaria costa atlantica alla capitale provinciale Kimberley, il vasto Capo Settentrionale copre oltre un terzo del territorio della nazione, un’area dominata da caldo, aridità, paesaggi aridi e enormi distanze da percorrere.

Tuttavia, le fasce di fiori trasformano il paesaggio in un tripudio di colori. Osserva gli animali selvatici che vagano tra le dune di sabbia rossa e l’erba dorata. Il miracolo più grande di tutti forse è il fiume Orange, che separa il Kalahari e il Grande Karoo, due ecosistemi semidesertici scarsamente popolati.

KwaZulu-Natal

Il KwaZulu-Natal ha tutto ciò per cui il Sudafrica è conosciuto: spiagge, fauna selvatica, montagne e cultura etnica accessibile. La città di Durban è il centro industriale della provincia e vanta un inebriante mix di sapori culturali.

Picchi imponenti e antiche pitture rupestri San (Boscimani), scolpiscono il paesaggio di Ukhahlamba-Drakensberg. Il parco Hluhluwe-iMfolozi è uno dei posti migliori al mondo per vedere sia i rinoceronti bianchi che quelli neri.

Free State

La Maloti Drakensberg Route è una delle strade più panoramiche del Sud Africa. Il percorso costeggia il fianco montuoso orientale del Free State, il tradizionale cuore dell’ Afrikanerdom, un termine che si riferisce alla cultura, all’identità e alla storia del popolo afrikaner in Sudafrica. Gli afrikaner sono discendenti principalmente dei coloni di origine olandese, francese, tedesca e malabare che arrivarono nella regione durante il XVII e il XVIII secolo.

Se stai guidando da Johannesburg a Eastern o Western Cape, le Highlands Orientali meritano una deviazione. Il punto forte è il Parco Nazionale Golden Gate Highlands, dominato dai bellissimi Monti Maloti con i loro affioramenti di arenaria rossa a strisce. A ovest del Golden Gate si trova Clarens, di gran lunga la più bella della serie di città lungo il confine con il Lesotho.

Gauteng

Il Gauteng è la regione più piccola del Sud Africa e comprende meno del 2% del suo territorio, pur contribuendo per circa il 40% al PIL. Con oltre 12 milioni di abitanti, Gauteng è dominato dall’enorme agglomerato che comprende Johannesburg, Pretoria e una serie di città e distretti industriali.

North West Province

La Provincia del Nord Ovest è una delle regioni meno comprese del Sudafrica. È rinomata per l’opulento resort di Sun City e il Parco nazionale Big Five Pilanesberg, ma non molto altro.

L’ospitalità vecchio stile della miriade di piccoli dorps (città agricole) e la tranquillità delle infinite distese di prati e campi di mielies (mais dolce) rappresentano un cambiamento rinfrescante dopo la frenetica Johannesburg.

Mpumalanga

Mpumalanga, “la terra del sol levante”, si estende a est dal Gauteng fino al Mozambico e allo Swaziland. La provincia è sinonimo del Parco Nazionale Kruger, uno dei posti migliori in cui viaggiare in Sud Africa per i safari naturalistici.

Sul confine occidentale si trovano numerose riserve private, chiamate Greater Kruger, che offrono la possibilità di sfuggire alla calca del Kruger, con ranger ben informati che conducono safari su veicoli aperti.

Limpopo

Il Limpopo è la più settentrionale delle province sudafricane, con tre frontiere internazionali: Botswana, Zimbabwe e Mozambico che prende il nome dal fiume Limpopo.

Scopri l’abbondanza di fauna selvatica e montagne avvolte nella nebbia, tutte accessibili a prezzi più bassi che in altre parti del paese. Anche dal punto di vista culturale il Limpopo si distingue: qui si parlano sette delle 11 lingue ufficiali del Sudafrica.

Cosa vedere in Sud Africa

Città del Capo – Western Cape
Città del Capo è una delle città più belle dell’Africa, che si estende fino alla punta piatta della Table Mountain. Il ricco tessuto urbano di Città del Capo è immediatamente evidente nella sua variegata architettura. Il caratteristico stile olandese del Capo, che affonda le sue radici nell’Europa settentrionale, trova la sua massima espressione nelle tenute vinicole di Constantia, caratterizzate da frontoni imbiancati a calce. I dissidenti e gli schiavi musulmani, liberati nel XIX secolo, hanno aggiunto i loro minareti allo skyline. Gli inglesi, che invasero e liberarono gli schiavi, introdussero edifici georgiani e vittoriani. Nelle terrazze strette del Bo-Kaap e nei tenements del Distretto Sei, i discendenti di colore degli schiavi svilupparono un jazz dal sapore evocativo.

Durban – KwaZulu-Natal
L’interesse principale della città risiede nella sua cruda urbanizzazione e nei contrasti culturali: il secondo gruppo etnico più numeroso di Durban è la popolazione indiana, le cui moschee, bazar e templi sono contrapposti agli edifici vittoriani del centro coloniale. La vivace zona del porto è sempre fotogenica e gli eleganti sobborghi settentrionali sono pieni di caffè, ristoranti e bar alla moda.

Johannesburg – Gauteng
Nel 1886, quando fu scoperto l’oro, quella che oggi è Johannesburg era una distesa di veld (tipico paesaggio rurale del Sudafrica) sonnolento e senza alberi. Oggi motore economico dell’Africa, è la casa tentacolare, esasperante e rinvigorente di sei milioni di persone e di contrasti estremi tra ricchezza e povertà. La città ha la reputazione di luogo da evitare, ma la sua energia e vivacità sono seducenti. La città altamente cosmopolita vanta le township più famose del Sudafrica, la sua vita culturale più diversificata, alcuni dei suoi migliori ristoranti e la vita notturna più progressista.

Pretoria – Gauteng
A soli 50 km a nord di Johannesburg si trova Pretoria, la capitale amministrativa del paese. Storicamente una roccaforte afrikaner, oggi è un mix cosmopolita di funzionari pubblici, diplomatici e studenti provenienti dal Sud Africa e da tutto il mondo. Più piccola e più tranquilla di Johannesburg, Pretoria è una destinazione intrigante di per sé. Una serie di interessanti musei ed edifici storici includono i famosi Union Buildings, il monumento Mandela e lo straordinario monumento Voortrekker.

La Garden Route – Western Cape
La Garden Route, un sottile tratto di pianura costiera tra Mossel Bay e Storms River Mouth che ha uno status leggendario come paradiso del Sud Africa. La costa è dominata da tre insenature: Mossel Bay, che segna l’inizio ufficiale del viaggio; Knysna, un paesaggio ondulato di colline ricoperte di foreste e Plettenberg Bay, costellata di belle spiagge balneabili. Aspettati avventure all’aria aperta ,escursioni, safari marini o discese sulle rapide delle profonde gole dei fiumi.

Le Winelands – Western Cape
Le Winelands sono incentrate sul piacere: mangiare, bere e rilassarsi. Stellenbosch, Paarl, Franschhoek e Somerset West hanno ciascuna la propria strada del vino consolidata. Le città sono ricche di patrimonio coloniale olandese e circondate da vigneti. Per i buongustai, le Winelands sono uno dei posti migliori in cui viaggiare in Sud Africa. L’area ha una concentrazione sproporzionata dei migliori ristoranti del paese.

Port Elizabeth – Eastern Cape
Nel 1820 Port Elizabeth fu il punto di arrivo di quattromila coloni britannici, che raddoppiarono la popolazione di lingua inglese del Sud Africa. Le ciminiere lungo la N2 testimoniano il fatto che in passato era un centro industriale che prosperava grazie alla manodopera africana a basso costo. Il porto ha alcune splendide spiagge cittadine lungo la Baia di Nelson Mandela, oltre a bellissime passeggiate lungo la costa e un piccolo centro storico.

Parco Nazionale Kruger – Mpumalanga
La maggior parte delle persone che viaggiano in Sud Africa sono attratte dalla promessa di safari epici. Il Parco Nazionale Kruger ospita decine di elefanti, leoni e migliaia di altri magnifici animali. Il Kruger si estende per oltre 20.000 chilometri quadrati – un’area grande quanto la regione Lazio – con un sorprendente viaggio di 414 km da nord a sud. È il parco africano più semplice da girare in autonomia, con molte opzioni di alloggio. In alternativa, puoi iscriverti ad un safari organizzato o soggiornare in una riserva esclusiva.

Le migliori cose da fare in Sud Africa

Il variegato paesaggio del Sud Africa fatto di montagne, foreste, coste frastagliate e spiagge sabbiose rende il paese un terreno eccezionale per lo sport e il tempo libero. I sudafricani giocano all’aperto da decenni, il che si traduce in un’infrastruttura per le attività ben sviluppata, un’impressionante rete nazionale di sentieri escursionistici e numerosi operatori che vendono sport d’avventura.

  1. Parco transfrontaliero di Kgalagadi
    Osserva ghepardi, suricati e altri abitanti del deserto nella dura bellezza del Kalahari. Avvistare i leoni del Kalahari che fanno le fusa tra le dune è una delle esperienze più memorabili in Sud Africa.
  2. Strade del vino
    Le tenute vinicole del Capo combinano paesaggi mozzafiato, architettura olandese del Capo e alcune pregiate annate.
  3. La costa selvaggia
    Questa parte del Capo Orientale offre pace e solitudine lungo una costa subtropicale remota e spettacolare.
  4. Kruger National Park
    Guarda da vicino gli ippopotami e gli altri grandi animali selvatici nella destinazione per eccellenza della fauna selvatica del Sud Africa. I più intrepidi potrebbero voler scegliere un’escursione guidata per avvicinarsi a piedi i Big Five.
  5. Soweto
    Un tour intorno alla vasta ed estesa cittadina, la più grande del Sud Africa, offre ai visitatori una visione vera di come vive la maggior parte dei neri sudafricani.
  6. Cape Point – Capo di Buona Speranza
    Il promontorio roccioso a sud di Città del Capo è uno dei luoghi costieri più spettacolari del continente.
  7. Il Drakensberg
    Escursione nelle “montagne del drago”, che ospitano le vette più alte del Sud Africa, oltre a cascate, arte rupestre e panorami fantastici.
  8. Addo Elephant National Park
    Incontra branchi di maestosi elefanti e il resto dei Big Five alla fine della Garden Route.
  9. Il Sani Pass
    Prova un po’ di vertigine mentre metti alla prova il tuo coraggio sul passo più ripido dell’Africa meridionale, che collega il Lesotho al KwaZulu-Natal.
  10. Il Bo-Kaap
    Sulle pendici di Signal Hill, si snoda attraverso il quartiere più colorato di Città del Capo con le sue case pastello Cape Dutch e georgiane.
  11. Rafting sul Grande Usutu
    Accendi l’adrenalina sul Grande fiume Usutu dello Swaziland con un intrepido rafting sulle rapide.
  12. Musica dal vivo a Johannesburg
    Johannesburg offre la migliore vita notturna del Sud Africa, attirando i migliori artisti musicali da tutto il paese e dall’estero.
  13. Robben Island
    A solo mezz’ora da Città del Capo si trova la famigerata prigione offshore dove venivano incarcerati i prigionieri politici, tra cui Nelson Mandela.
  14. Osservazione delle balene
    Visitando regolarmente Hermanus e la costa meridionale del Capo, le balene spesso si avvicinano sorprendentemente alla riva.
  15. Riserva naturale De Hoop
    Dune monumentali, zebre, bontebok e dozzine di balene rendono questa una delle riserve più avvincenti del Capo Occidentale.

Safari
La maggior parte delle persone visita il Sudafrica per avere la possibilità di avvistare gli iconici Big Five durante un safari. Bufali, elefanti, leopardi, leoni e rinoceronti, oltre a un vasto gruppo di altri animali. I parchi Kruger e KwaZulu-Natal offrono safari a piedi ed uscite notturne. Puoi anche prenotare un’escursione safari tramite hotel e tour operator. L’opzione più economica è noleggiare un’auto e girare per il parco nazionale in autonomia, tuttavia, con questa opzione perderesti il vantaggio di un ranger esperto che ti conduce nelle riserve private, raccontandoti la flora e la fauna durante la ricerca degli animali.

Escursionismo
Ovunque tu stia viaggiando in Sud Africa troverai sempre qualche sentiero escursionistico. I migliori si trovano nelle aree selvagge, dove troverai sentieri segnalati, da passeggiate di mezz’ora a spedizioni escursionistiche di più giorni. La maggior parte dei percorsi notturni è a numero chiuso e alcuni sono così popolari che è necessario prenotare con diversi mesi di anticipo. I safari a piedi sono un modo entusiasmante per cercare la fauna, accompagnati da un ranger armato. Tieni però presente che è probabile che a piedi si vedano meno animali che da un veicolo.

Sport acquatici
Il Sud Africa vanta alcuni dei migliori spot per il surf del mondo, lungo tutta la costa dalla Namibia al Mozambico. Alcuni shaper di livello mondiale lavorano qui e puoi noleggiare una tavola eccellente a una frazione del prezzo europeo. I centri di windsurf lungo tutta la costa soddisfano la domanda, mentre il kitesurf è decollato a Città del Capo. Nei corsi d’acqua interni, le attività più popolari sono lo sci d’acqua, il kayak, la canoa, lo stand-up paddleboard (SUP) e il rafting.

Immersioni e snorkeling
Le immersioni subacquee sono popolari e il Sud Africa è un paese conveniente per ottenere un certificato in acque libere riconosciuto a livello internazionale. Il posto migliore per fare immersioni e snorkeling è l’iSimangaliso Wetland Park, sulla costa settentrionale del KwaZulu-Natal, che vanta vivaci barriere coralline e pesci fluorescenti. Non troverai colori vivaci lungo la costa del Capo, ma l’enorme numero di navi affondate rende popolari le immersioni sui relitti. Gansbaai (vicino a Hermanus) è il luogo più popolare per le immersioni in gabbia con gli squali.

Sport da vedere
Il Sud Africa è una nazione appassionata di sport, soprattutto quando scendono in campo squadre locali o internazionali. Performance vincenti, selezioni controverse e scandali dominano comunemente le prime e ultime pagine dei giornali. Gli sport più seguiti sono il calcio, il rugby e il cricket, e vale la pena vedere dal vivo le grandi partite della squadra internazionale o dei club locali dei pesi massimi.

Il periodo migliore per andare in Sud Africa

La pianificazione di un viaggio al Sud Africa inizia con la scelta della giusta stagione. Il clima varia considerevolmente da una regione all’altra, offrendo opportunità diverse durante tutto l’anno.

L’alta stagione va da dicembre a gennaio e a Pasqua, quando i prezzi salgono e gli alloggi vengono prenotati con mesi di anticipo, soprattutto lungo la costa e intorno ai parchi nazionali. Se stai pianificando un viaggio in Sud Africa, la nostra primavera è il periodo migliore per avvistare le balene, mentre dal nostro autunno in poi è il periodo perfetto per l’osservazione della fauna selvatica.

Da giugno ad agosto (inverno) è la stagione delle piogge a Città del Capo e nel Western Cape, ma i prezzi sono bassi e sono comunque ottimi mesi per visitare le zone aride del Sud Africa, come il Karoo.

Il periodo migliore per un safari va da giugno a settembre, durante i mesi invernali secchi, quando la copertura della foresta è più rada ed è più facile avvistare la fauna selvatica. Il periodo migliore per visitare Città del Capo è solitamente da dicembre a febbraio, durante l’estate australe.

Quando è la stagione secca?

Il Sud Africa ha stagioni diverse a seconda di dove ti trovi. La maggior parte del paese ha un’estate piovosa e un inverno secco, ma la provincia del Western Cape (sede di Città del Capo e delle zone vinicole) ha un clima più mediterraneo, con estati secche e inverni umidi.

La stagione secca di Città del Capo copre i mesi estivi da dicembre a marzo, mentre i mesi invernali da giugno a settembre sono umidi. Johannesburg, la costa orientale e le destinazioni safari nord-orientali come il Kruger National Park sono soggette a grandi temporali estivi che portano la maggior parte delle precipitazioni nella regione, mentre gli inverni sono generalmente secchi.

Quando è l'alta stagione?

Le stagioni di punta in Sud Africa sono i mesi estivi di dicembre e gennaio – in particolare Natale e Capodanno – e, per i safari nel nord-est del paese, i mesi più secchi da giugno ad agosto. Dicembre e gennaio sono i mesi in cui Città del Capo è più affollata, con molti turisti nazionali, in particolare provenienti da Johannesburg.

Viaggiare dopo la loro estate è la cosa migliore: fa ancora caldo a febbraio e marzo. Tieni presente che il vento estivo da sud-est, noto anche come Cape Doctor, non garantisce ottime condizioni per prendere il sole, anche se rende Città del Capo un luogo eccellente per il vento e il kitesurf.

Quando è la stagione intermedia?

Le stagioni intermedie in Sud Africa sono aprile e maggio e da settembre a novembre. Questi sono ottimi periodi per viaggiare poiché spesso puoi sperimentare un clima caldo e secco, oltre ad evitare le tariffe e le folle dell’alta stagione.

Città del Capo all’inizio di aprile può avere molte giornate calde e soleggiate. Settembre è il periodo dei fiori selvatici e dell’osservazione delle balene nel Capo Occidentale: questo è un periodo ottimo per viaggiare.

Quando è la stagione delle piogge?

Nel Capo Occidentale la maggior parte della pioggia cade in inverno, tra giugno e settembre. Luglio e agosto sono solitamente i mesi più piovosi. Tuttavia, la regione gode ancora di numerose giornate soleggiate durante l’inverno.

Altrove in Sud Africa, i mesi più piovosi sono quelli estivi, da dicembre a febbraio, con qualche pioggia che si verifica tipicamente anche a novembre, marzo e aprile. Può essere molto caldo e umido nella maggior parte delle aree safari durante i mesi estivi di punta, ma molto freddo all’alba, piove raramente tutto il giorno e puoi anche trovare le migliori offerte per dormire..

Qual è il mese più caldo per viaggiare?

Nel Western Cape i mesi caldi sono quelli estivi: gennaio e febbraio. Dicembre spesso impiega un po’ di tempo per riscaldarsi, ma all’inizio di febbraio Città del Capo è costantemente calda e soleggiata (per quanto il clima sia sempre costante).

La brezza dell’oceano impedisce che il clima sia soffocante, ma se ti dirigi verso l’interno, nelle Winelands, in questo periodo dell’anno può fare un caldo insopportabile. Se stai andando a fare un safari nel Kruger o in un’area simile, i mesi più caldi sono gli stessi, ma anche i più piovosi: da dicembre a febbraio, quando fa caldo e umido.

Qual è il mese più economico per viaggiare?

Il mese più economico per viaggiare in Sud Africa dipende in gran parte da cosa stai facendo: i safari sono più economici a gennaio e febbraio, durante la stagione delle piogge estive. Perchè è umido e il sottobosco è fitto, il che rende più difficile l’avvistamento degli animali; non piove costantemente e il paesaggio è più rigoglioso e fotogenico. Questo è anche un buon momento per il birdwatching.

Gennaio-febbraio però è periodo di alta stagione a Città del Capo dove i mesi più economici per gli hotel sono giugno e luglio prima delle vacanze estive nell’emisfero settentrionale.

Ci sono molte giornate invernali secche e soleggiate a Cape Town, ma è più una scommessa. Viaggia nella bassa stagione per ottenere il meglio da entrambi i mondi se combini il Capo Occidentale con un safari.

Qual è il mese migliore per l'avvistamento dei big five?

I mesi migliori per l’avvistamento della fauna selvatica sono giugno e luglio: questo è il periodo in cui il clima è fresco e asciutto nelle destinazioni safari del nord, come il Kruger National Park e la Madikwe Game Reserve, e quindi è più facile avvistare animali intorno alle pozze d’acqua o nella boscaglia secca.

Ma è anche il momento in cui puoi vedere le balene lungo la costa del Western Cape nella zona di Hermanus. Nel Karoo è anche possibile vedere gli oritteropi notturni alla luce del giorno, poiché fa abbastanza freddo da permettere loro di emergere dalle loro tane.

Come spostarsi in Sud Africa

Nonostante le grandi distanze, viaggiare in Sud Africa è per lo più semplice. C’è una rete di autobus e treni ragionevolmente ben organizzata, numerose compagnie di autonoleggio e voli interni ben collegati. L’unico punto debole è il trasporto pubblico nelle aree urbane, che è per lo più scadente e pericoloso con l’eccezione del Gautrain di Johannesburg, dell’autobus MyCiTi di Cape Town e della Metrorail Southern Line.

Noleggiare un’auto è l’opzione più semplice e sicura per il tuo viaggio in Sud Africa. Inoltre, a meno di partecipare a un tour, l’unico modo per raggiungere i parchi nazionali e le zone costiere più remote è l’auto. Tuttavia, volare tra le destinazioni è paragonabile al costo di coprire lunghe distanze con un’auto a noleggio e di pernottare lungo il percorso.

Mangiare e bere

Un tipico piatto sudafricano è il mielie pap, una polenta dalla consistenza spessa e cremosa; il suo sapore delicato la rende adatta ad essere la base per piatti saporiti e piccanti come il pollo al curry alla Cape Malay.
Durante il tuo viaggio in Sud Africa, probabilmente incontrerai il braai (“grigliata di carne”). Si tratta più comunemente di bistecche alla brace, cotolette di agnello e boerewors (“salsiccia del contadino”). Il potjiekos è un piatto comune a base di carne e verdure cucinato in un calderone di ghisa.

Se chiedi alla maggior parte delle persone perché viaggiare in Sud Africa, ti menzioneranno il vino. Il Sudafrica è uno dei primi dieci paesi produttori di vino al mondo e produce vini del Nuovo Mondo particolarmente pregiati.

Consigli di viaggio per il Sud Africa

Nonostante le storie horror di tassi di criminalità altissimi, la maggior parte delle persone visita il Sud Africa senza incidenti. Stai attento, ma non essere paranoico e considera che la criminalità è probabilmente il problema più grave che affligge il Paese ma che è concentrata in modo sproporzionato nelle township, le baraccopoli povere africane e di colore.

La criminalità violenta è un problema in tutta Johannesburg, dal centro città alle township, e qui i viaggiatori sono maggiormente a rischio. Tuttavia, il pericolo maggiore che la maggior parte dei visitatori deve affrontare è la guida sulle strade del Sud Africa, che mietono oltre 10.000 vittime all’anno.

Alcuni consigli di base per viaggiare in Sud Africa includono evitare di indossare gioielli e orologi costosi ed evitare di portare con sé somme di denaro eccessive o una macchina fotografica troppo in vista. Non mettere il portafoglio nella tasca posteriore dei pantaloni e non lasciare esposti oggetti di valore. Chiudi le portiere dell’auto mentre guidi, soprattutto in città, e non camminare da solo di notte.

Requisiti per il visto di viaggio

I cittadini italiani, di Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Argentina, Brasile e della maggior parte dei paesi europei non hanno bisogno di un visto per viaggi in Sud Africa fino a 90 giorni.

Le eccezioni sono i cittadini provenienti da Bulgaria, Croazia, Estonia, Lettonia, Lituania, Romania, Slovacchia e Slovenia, che devono ottenerne uno presso una missione diplomatica sudafricana nel loro paese d’origine.

Chiunque visiti il Sud Africa ha bisogno di un passaporto valido e di una prova di un biglietto di ritorno (o di documenti di viaggio successivi) e di un estratto conto che dimostri fondi sufficienti per coprire il soggiorno. Sebbene rari, gli agenti dell’immigrazione a volte chiedono di vedere questi documenti. Se hai intenzione di viaggiare in Sud Africa da solo con un bambino, devi ottenere un documento autenticato che certifichi il permesso di entrambi i genitori. Tutti i bambini che viaggiano in Sud Africa dovranno mostrare un certificato di nascita integrale (completo).

Per tutte le informazioni ufficiali ed aggiornate, consulta il sito del Ministero deglia Affari Esteri viaggiaresicuri.it

Pronto a partire?

Prenota la tua prossima vacanza con Supertravel

Leggi anche...

Seguici su Facebook

Leggi anche…

“Vivere a Ritmo di New York: Storie dalla Grande Mela”
Armenia – dove andare e cosa vedere
Sorprendente Polonia – cosa vedere
La Giordania – Cosa devi sapere prima di partire
Viaggiare in Giappone – Guida, consigli e informazioni

Ultimi Tour Pubblicati

BIKE TOUR IN MAREMMA

WEEK END MARE ISOLA DEL GIGLIO

Hai Domande?

Se hai qualche dubbio non esitare a contattarci, il nostro team di esperti sarà lieto di aiutarti

Iscriviti alla Newsletter